Ma Spotty… cos’è?

Il primo hotspot rivoluzionario

Prima di ogni altra cosa, Spotty, è lo strumento di successo che in poco più di un anno ha aiutato oltre 250 strutture ricettive a scalare le classifiche di TripAdvisor. Come? Grazie al Wi-Fi, alle infinite potenzialità della connessione, e a due questionari inviati nei momenti più delicati del soggiorno dei viaggiatori: il primo e l’ultimo giorno.

Spotty wi-fi è un hotspot che si collega alla connessione già presente in struttura, per divenire interfaccia tra l’hotel e il cliente. Il primo grande vantaggio di avere un’interfaccia, semplice e personalizzabile, interessa la fase raccolta dati di ogni cliente che effettua la connessione, vantaggio cruciale per le future attività di marketing degli albergatori.

E cosa succede, invece, durante il primo e ultimo giorno del soggiorno di un cliente?

Spotty si occuperà di inviare in automatico due questionari a nome dell’hotel: il primo sarà breve, ed entro le prime 24h dell’arrivo in hotel, dando così modo all’albergatore di conoscere da subito le prime impressioni del cliente e sopperire ad un’eventuale insoddisfazione e, al cliente, di creare da subito un rapporto di ascolto e di fiducia. Ed è raro che la fiducia, instaurata dal principio, possa trasformarsi in una recensione negativa finale.

Il secondo questionario arriverà invece al termine del soggiorno, e inviterà l’utente a lasciare la propria recensione positiva su TripAdvisor, Holiday Check, Google + e altre piattaforme dove la reputazione fa da padrone.

La raccolta dati profilata, la combinazione dei due questionari e la semplicità dell’utilizzo per albergatori e clienti, rendono Spotty l’alleato di successo per la brand reputation di ogni struttura.

Una volta installato, non se ne potrà più fare a meno.