Oltre TripAdvisor: la web reputation passa da Google e Facebook

Web reputation: oltre TripAdvisor. La reputazione passa (anche) da Facebook e Google plus

 

Sappiamo quanto conti la web reputation per gli hotel, soprattutto ora che è andata ben oltre TripAdvisor. Se infatti una buona reputazione è una delle principali motivazioni per la prenotazione di una stanza, bisogna anche tener presente l’ascesa di alcuni canali importanti per le recensioni online.
Tra i dati più eclatanti ci sono l‘ascesa vertiginosa di Google Plus e Facebook Review, come canali preferiti dagli utenti per la pubblicazione di recensioni sugli hotel.

Google infatti ha fatto notevoli passi avanti per entrare nel campo delle recensioni “local”,  e questi hanno finalmente dato i loro frutti: la crescita nel numero di recensioni annuali è stata ai limiti dell’esponenziale.

Secondo una ricerca di Bright Local il numero di recensioni su Google Plus è cresciuto in maniera vertiginosa dal 2013, e nel 2016 ha registrato un aumento del 278% su base annuale.
Tutto ciò per alcuni motivi, analizzati nella ricerca di Bright Local:

  • Con il suo motore di ricerca d’eccellenza Google la fa da padrone, e perciò chiunque cerchi un’impresa locale può lasciare una recensione direttamente dalla SERP;
  • l’integrazione di Google con Android ha dato la possibilità di mostrare le review di Google My Business a tantissimi potenziali ospiti di un hotel, ogni giorno, su smartphone;
  • Google promuove le recensioni aumentando le notifiche sugli smartphone, dopo la visita in un hotel.

Sull’Olimpo dei portali di Web reputation non solo Google: arriva anche Facebook.

Se Google è stata una delle piattaforme con il più evidente aumento di recensioni, Facebook non è da meno.
Il colosso di Zuckerberg ha aumentato il volume di review in modo altrettanto esponenziale, incoraggiando gli utenti a indicare la propria posizione appena entrati in hotel e richiedendo una recensione subito dopo.

Google e Facebook sono sicuramente cresciuti come piattaforme per la reputazione online di un hotel, ma ciò non vuol dire che TripAdvisor non sia ancora il re del settore.
Alla luce di questo chiedere una recensione ai propri ospiti anche attraverso sistemi automatizzati come Spotty wifi, dovrà necessariamente tener conto della presenza di Google e Facebook, nella web reputation dell’hotel.