L’ascesa di Google e Facebook nelle recensioni online

Tripadvisor, Facebook e Google: come cambiano le recensioni online

Lo avevamo già visto: nonostante Tripadvisor resti la piattaforma di recensioni più visitata dagli utenti per per quanto riguarda strutture ricettive e ristoranti, il suo monopolio sta perdendo terreno. In tempi recenti, infatti, il settore delle recensioni online ha visto l’evoluzione di altri grandi nomi del web, primi fra tutti Google e Facebook.

Il trend era già stato confermato da una ricerca di Revinate condotta a inizio anno su 132 milioni di recensioni online in 200 Paesi. Tra i siti dove gli utenti hanno rilasciato maggiormente recensioni in tutto il 2017, Google si piazza al secondo posto, addirittura un gradino più in alto rispetto a Tripadvisor, seguito da Facebook in quarta posizione. In particolare, le recensioni pubblicate su Big G nel 2017 hanno avuto un incremento di oltre il 200% rispetto al 2016.

I dati sopra citati offrono un interessante spunto di riflessione su quanto sia riduttivo concentrarsi esclusivamente su Tripadvisor, trascurando la propria presenza online su altri portali e siti.

Google: visibilità e web reputation

Non dimentichiamo che Google è il re dei motori di ricerca, e come tale detiene buona parte del potere sulla visibilità del tuo sito e del tuo business: aumentare le recensioni che vengono visualizzate direttamente sulla pagina dei risultati di ricerca è quindi un’ottima strategia sia per attirare potenziali clienti verso il tuo sito, sia per avere contenuti sempre freschi ed inediti sulla tua attività. Miglior posizionamento e migliore brand reputation, in un colpo solo!

Facebook: community e relazioni

Abbiamo già analizzato la crescente importanza di Facebook in quanto community sul fronte della condivisione di recensioni; con la recente introduzione dei “consigli” in sostituzione delle classiche votazioni, le recensioni sul social blu diventano sempre più relazionali e local, andando ad esercitare un’influenza maggiore sulla cerchia delle nostre relazioni e le loro scelte.

… e HolidayCheck?

Altro dato importante da non sottovalutare per le strutture ricettive è l’utenza di lingua tedesca e polacca, che ha come canale di recensione preferenziale HolidayCheck; anche in questo caso, sottovalutare questa preferenza e richiedere una recensione su Tripadvisor potrebbe portare questa tipologia di ospite a rinunciare a condividere la sua esperienza online.

Gestire la tua web reputation è facile, con Spotty!

Diventa quindi sempre più importante essere presenti e distribuire le recensioni su più piattaforme, senza che questo comporti un’ulteriore difficoltà nella gestione. Per fortuna, ad aiutarti esiste un sistema di marketing e reputazione completo come Spotty!

Oltre a raccogliere dati profilati dei clienti e gestire la loro soddisfazione, Spotty ti permette di incentivare la recensione sui maggiori portali e siti, come Google, Facebook, HolidayCheck… e naturalmente Tripadvisor 😊

Potrai differenziare l’invito alla recensione a seconda del target di riferimento, oppure proporre diverse opzioni al termine del questionario di soddisfazione e lasciare che siano i tuoi clienti a scegliere il loro canale preferenziale.

Personalizzando la comunicazione in pochi semplici click, Spotty gestirà in modo automatico la tua reputazione online, aumentando anche la visibilità del tuo business.