Google My Business per hotel

Google My Business: il biglietto da visita web del tuo hotel

Google My Business è un elemento fondamentale per un efficace marketing alberghiero, le cui potenzialità però spesso vengono sottovalutate dagli albergatori. Si tratta di una funzionalità gratuita che ti consente di creare un profilo per la tua struttura ricettiva, una vera e propria “vetrina online”, dove gli utenti possono vedere un riepilogo dei servizi dell’hotel sia nella parte destra della pagina “risultati di ricerca”, sia su Google Maps. Nella tua scheda My Business potrai inserire gli orari, il numero di telefono, l’indirizzo, le indicazioni stradali, il collegamento diretto al sito, le foto della struttura, le recensioni degli utenti e, come novità per il settore del turismo, la possibilità di vendere le camere direttamente dal proprio sistema di booking online tramite Google Hotel Ads. Ma vediamo insieme quali sono i vantaggi e come gestire correttamente la propria scheda Google My Business.

1. Verifica l’indirizzo della tua struttura

Per dare la possibilità all’utente di trovarti nel modo più rapido e preciso possibile, assicurati di inserire l’indirizzo della tua struttura ricettiva e verifica che all’interno della mappa di Google il pin sia inserito nel modo corretto, nel punto preciso dell’ubicazione della tua struttura. Questo controllo risulta fondamentale per gli hotel che si trovano nelle grandi città.

2. Inserisci le foto del tuo hotel

Curare l’aspetto estetico è fondamentale per catturare immediatamente l’attenzione dell’utente. Oltre al logo, carica quindi su Google My Business tutte le foto pertinenti alla tua struttura, mostrando i vari ambienti e i servizi offerti. Sfrutta questa opportunità per mettere in risalto i punti di forza dell’hotel (SPA, piscina, ristorante, camere…). Ovviamente, è fondamentale che le foto caricate siano di ottima qualità. Inoltre, Google dà la possibilità anche agli utenti di caricare foto della tua struttura. Nonostante questo, la preferenza verrà sempre data alle foto caricate dal proprietario della struttura, se presenti.

3. Fornisci informazioni aggiuntive

Ad oggi, nel settore dell’hospitality Google non dà la possibilità agli albergatori di gestire la descrizione della propria struttura, che viene inserita in automatico. Tuttavia, si possono fornire informazioni aggiuntive, come tariffe, eventi, novità e servizi offerti, gratuiti e a pagamento, utilizzando Google Post. Cerca di dare all’utente quello che più gli interessa e dagli la possibilità di trovare tutte le informazioni nel modo più rapido. Infine, sotto la descrizione della struttura verranno mostrate delle icone, i punti in evidenza dell’hotel, che possono includere informazioni come “Pet Friendly”, “wi-fi gratuito”, “aria condizionata”, “parcheggio privato” e così via.

4. Rispondi alle recensioni

Uno dei punti forti di Google è dare la possibilità agli utenti di scrivere recensioni sulle strutture dove hanno soggiornato, rilasciando il proprio feedback e pubblicando anche delle foto all’interno della pagina My Business della struttura. Leggere le testimonianze dei vari ospiti è di estrema importanza perché ti permetterà di comprendere eventuali punti deboli del tuo hotel e gli aspetti da migliorare. Inutile dire che è fondamentale poi rispondere alle recensioni degli utenti, positive o negative che siano, sempre in tono cordiale e rispettando il pensiero critico altrui. Questa attività è importante soprattutto per influenzare positivamente la considerazione degli utenti che stanno cercando informazioni sul tuo hotel, perché rispondere alle recensioni trasmette un senso di vicinanza, ascolto ed attenzione ai propri ospiti.

5. Utilizza le call to action

Google My Business permette di collegare alla propria scheda un pulsante call to action che, se cliccato, permette di essere reindirizzati al sito ufficiale dell’hotel. Oltre al pulsante per il sito web, potrai aggiungere due ulteriori call to action: il numero di telefono della tua struttura e un pulsante che permette agli utenti di contattarti via mail o prenotare direttamente una camera.

6. Aumenta le prenotazioni dirette

Con la scheda My Business avrai la possibilità di aumentare anche le prenotazioni dirette, ai danni delle OTA. L’utente, infatti, potrà prenotare direttamente una camera sul sito ufficiale dell’hotel partendo dal profilo My Business, grazie a Google Hotel Ads. Questa nuova funzionalità, se utilizzata correttamente, ti permetterà di posizionarti sopra a tutte le OTA, intercettare i viaggiatori ed indirizzarli verso il booking engine del tuo hotel, offrendo la miglior tariffa per chi prenota direttamente sul sito web. Si tratta quindi di un ottimo strumento per generare una consistente quota di prenotazioni dirette al costo di una semplice campagna pay per click ed inferiore ai costi distributivi legati alle OTA.

7. Migliora la SEO

Google My Business è uno strumento indispensabile per indicizzare il sito web del tuo hotel sul motore di ricerca in maniera gratuita. Infatti, se gestito correttamente, le informazioni che vi vengono condivise andranno ad aggiungersi e fortificare quelle già presenti sul web, influenzando positivamente non solo l’indicizzazione del sito, ma anche il ranking e la reputazione online della struttura stessa.

La scheda My Business, però, da sola non basta per ottenere visibilità. Occorre avere un sito ottimizzato sui motori di ricerca. Scheda My Business e sito web ottimizzato sono quindi i presupposti necessari per ottenere la massima visibilità su Google. Se vuoi utilizzare al meglio Google My Business e sfruttare tutte le potenzialità che il web offre per il tuo hotel, affidati a degli esperti del settore. Contattaci per richiedere, senza impegno, un preventivo gratuito. Fai decollare la tua attività!
Spotty wi-fi