DEMO DEMO
maps albergo

Google Maps: 5 step indispensabili per il tuo hotel

Google Maps: dov’è il tuo hotel?

Chi non conosce la famosa voce suadente che ci accompagna sempre più spesso durante i nostri viaggi in auto? Sì, è quella di Google, che viene a soccorrerti nei momenti di smarrimento tra le vie di quella selva oscura che sono le strade delle nostre città.

A volte sono peggio di Virgilio e ti fanno fare giri lunghissimi, ma dobbiamo ammetterlo, le mappe di Google sono la nostra salvezza!

google maps hotel

Se pensi che solo perché la tua attività ha un indirizzo si trova su Google, beh, non vorrei dirtelo, ma affidarsi troppo alla tecnologia ci fa finire spesso fuori strada. 🤭

Prima di tutto devi accedere alla tua scheda Google My Business. Se non sai che cos’è, ti do un piccolo indizio. Si tratta di quella specie di rettangolo con immagini, mappa e informazioni che compare sulla destra quando cerchi un’attività/un hotel/un ristorante sul big Google.

Per intenderci meglio, QUESTO 👇

maps meeting

Non preoccuparti! È GRATIS! Spero di aver risposto alla prima domanda che ti è venuta in mente. A questo punto capiamo meglio come sfruttare questo strumento importantissimo.

1. Presentati

La prima impressione è sempre quella che conta di più, si sa. Inserisci le informazioni corrette come indirizzo, numero di telefono, email e link al sito, controlla costantemente che gli orari siano aggiornati ed elenca i servizi che offri, in particolare quelli che ti differenziano rispetto ai competitor.

2. Metti in bella mostra ciò che hai

Tutti abbiamo punti forti e punti deboli. La differenza sta nel sapere mostrare il nostro lato migliore. Se hai un hotel con delle camere ampie e ben arredate, falle vedere! Anche i clienti possono postare le loro foto, ma Google metterà in primo piano le tue, quindi gioca la tua carta.

mappe google

3. Manda segnali di fumo

Dai a Google i giusti segnali per far sì che capisca bene chi sei. Per farti trovare bisogna parlare con il suo linguaggio, ovvero quello delle keywords. Tranquillo, non devi fare niente di titanico! Racconta il tuo hotel utilizzando parole che meglio descrivono i tuoi servizi e rinomina le immagini che carichi.

4. Call me!

No, Blondie non è appena arrivata nel tuo salotto, ti piacerebbe, eh? Stiamo parlando delle call to action, quei bottoncini che invitano a compiere un’azione come chiamare, visitare il sito, ottenere indicazioni o addirittura prenotare una camera. Controlla che funzionino e monitora i dati, saprai quanti hanno guardato le indicazioni, quanti hanno chiamato… Ci sono delle statistiche niente male!

5. Attenzione alle recensioni

Non solo TripAdvisor, anche le recensioni su Google sono importanti. Soprattutto se pensi che la maggior parte delle persone si fida molto delle opinioni degli altri utenti sul web. Quindi aguzza la vista e tieni monitorata la situazione, rispondi ogni tanto e non agitarti se trovi una recensione negativa. Se sei solito andare nel panico, clicca sul link e scopri come rispondere alle recensioni negative.

6…. Ah, no. Avevamo detto 5 step. Ma oggi siamo buoni e vogliamo darti una dritta in più. Per farti trovare meglio da Google, inserisci il tuo indirizzo completo nel footer del tuo sito web, ovvero nella parte in basso. Preferisci sempre l’indirizzo completo, aggiungi il Cap e la provincia per esteso, evitando la sigla. Rimini è meglio di RN. Oltre all’indirizzo, ottimizza la pagina dove siamo, fornisci più informazioni precise e le distanze dai principali luoghi di interesse.

Google maps e my business

Hai bisogno di consigli per il tuo hotel? Contattaci, il team di Spotty sarà felice di aiutarti!

CONTATTACI